Sparatutto

Sparatutto, cos’è e come si gioca

Con sparatutto (ingl. shooter) si intendono diverse categorie di videogames in cui l’azione predominante è sparare con diversi tipi di armi a distanza -ma non necessariamente armi da fuoco- ai nemici che ci attaccano durante le varie fasi del gioco.

Tipi di sparatutto

Esistono diversi tipi di Sparatutto:

  • Sparatutto classici: oggigiorno con il termine shoot ‘em up si indica, un’ampia sezione di videogame divenuti famosi tra i primi anni ’80 e la fine degli anni ’90. I primi rappresentanti degli sparatutto, di cui shoot ‘em up era all’epoca un sinonimo, si differenziavano dalle produzioni successive per la loro semplicità; si controlla un piccolo veicolo o un personaggio in ambiente bidimensionale, la cui missione è distruggere tutto ciò che si trova. In questa categoria troviamo: Ikaruga, Galaga, Asteroids, Space Invaders, DonPachi ecc..;
  • Sparatutto su rotaia: Lo sparatutto su rotaia, in inglese rail shooter, è caratterizzato da una meccanica di gioco singolare, in cui il movimento in-game avviene in modo automatico lungo determinati percorsi, proprio come se ci si trovasse su dei binari. Questi percorsi sono pieni di nemici da eliminare con un puntatore a schermo o, più comunemente, con specifiche armi ottiche. Appartegono a questa categoria: Operation Wolf, The Ocean Hunter, Point Blank, Time Crisis, Silent Scope, Duck Hunt etc;
  • Sparatutto in prima persona: i giochi appartenenti a questa categoria sono conosciuti anche come FPS (dall’inglese First Person Shooter), sono giochi tridimensionali in cui le differenti ambientazioni sono viste attraverso gli occhi del personaggio; Se ti stai chiedendo quali giochi appartengono a questa categoria: Doom, Counter Strike, Half-Line, Call of Duty, Destiny, Battlefield, Overwatch, ecc;
  • Sparatutto in terza persona: Meno diffusi di quelli precedenti, gli sparatutto in terza persona (detti anche TPS, dall’inglese Third Person Shooter), sono videogame in cui la visuale è rappresentata da una telecamera non visibile posta poco dietro le spalle del personaggio e che, a seconda del titolo, può essere fissa oppure più o meno controllabile. Anche in questo caso -come per le categorie elencate in precedenza- l’elemento predominante è costituito dagli scontri a fuoco con i nemici. Appartegono a questa categoria: Star Wars Battlefront, The Division, Anthem ecc.

La precisazione è obbligatoria al fine di non confondere tali titoli con altri dal carattere simile ma appartenenti a categorie differenti, come per esempio Resident Evil 4, in cui agli scontri viene abbinata sia l’esplorazione che la risoluzione di enigmi, rendendo il gioco un action/adventure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su