Il Keno è un gioco molto antico, che risale probabilmente all’antica Cina. La versione più odierna di questa forma di intrattenimento -che si è sempre evoluta nell’arco degli anni- presenta caratteristiche molto simili a quelle di alcuni giochi oggi molto popolari, come la tombola e il bingo.

Nel Keno, lo scopo del gioco è quello di indovinare 15 numeri estratti, su un totale di 80. Con il diffondersi del gambling online e alla sua legalizzazione, in Italia avvenuta nel 2011, oggigiorno è possibile giocare a Keno anche attraverso i numerosi casinò online.

Storia del Keno

Come detto poco fa, il gioco del Keno sembrerebbe essere nato in Cina, addirittura prima che venisse costruita la grande muraglia. Alcuni ritengono addirittura che la stessa opera sia stata costruita proprio con le risorse che provenivano dagli introiti ottenuti dal gioco. Secondo quanto viene tramandato, la popolazione cinese dell’epoca, non voleva più finanziare l’esercito a causa delle troppe campagne militari portate avanti e un personaggio parecchio ingegnoso, di nome Cheung Leung, grazie all’invenzione del Keno, trovò le fonti necessarie per mantenere l’esercito e fare ritorno vittorioso in patria.

Inizialmente, nella versione più antica del gioco, quest’ultimo veniva praticato utilizzando una tabella in cui venivano riportati alcuni caratteri e in cui venivano lanciate delle monete. Lo scopo del gioco era quello di indovinare i caratteri in cui si sarebbero fermate le monete. Rapidamente, il Keno si espanse in tutto il paese e per far conoscere i risultati delle giocate tra un città e l’altra, venivano utilizzati dei piccioni viaggiatori.

Attorno al 1850, assieme agli emigranti cinesi, il gioco sbarcò anche in America, dove ben presto subì delle importanti variazioni. Ad esempio, i caratteri cinesi furono sostituiti dai numeri arabi e il Keno si espanse in poco tempo, quasi in tutti gli Stati Uniti.

All’inizio del ‘900 il gioco del Keno entrò a far parte dell’offerta dei casinò terrestri, soprattutto in quelli del Nevada, uno dei primi stati americani a legalizzare il gioco d’azzardo, dando vita dunque, al mito di Las Vegas. La struttura del gioco assomigliava molto a quella dei giorni nostri, era presente una gabbia che ruotava e che veniva utilizzata, per estrarre delle palline su cui vi erano stampati dei numeri.

Successivamente, le estrazioni avvennero utilizzando delle gabbie che si muovevano in modo automatico. Malgrado la sua antichità, questo gioco, anche a distanza di più o meno 3.000 anni appassiona persone di tutte le età, questo molto probabilmente perché il Keno è sempre al passo coi tempi, cambiando sempre pelle e restando al centro dell’attenzione.

Regole del gioco Keno

Come ormai avrai ben capito, si può giocare al gioco del Keno sia nei Casinò terrestri che nei casino online autorizzati: in entrambi i casi sono presenti poche regole estremamente semplici, come avviene quasi in tutte le lotterie.

Nei Casinò fisici, una volta acquistata la cartella, bisogna selezionare i numeri scelti. A seconda delle varie Sale da gioco, è possibile puntare su 15-20 numeri (in alcuni anche 40), dopodiché sarà l’estrazione a stabilire le vincite. I numeri che vengono estratti sono 20, su un totale di 80 stampati sulla cartella: tra gli 80 numeri bisogna barrare i numeri prescelti con una matita. Maggiore sarà il numero di numeri indovinati e più alto sarà il premio, ma allo stesso tempo, più saranno numerosi i numeri che scegli e minori saranno le probabilità di indovinarli tutti.

Il valore della puntata è a discrezione del giocatore: giocando al gioco del Keno è possibile investire piccole somme e segnare molti numeri ma anche puntare grosse cifre e fare una giocata con pochi numeri. Una volta compilata la scheda, essa viene ritirata da un commissario che incassa anche il denaro e rilascia una ricevuta con un numero identificativo. Una volta terminata l’estrazione bisogna verificare se i numeri sono stati indovinati e attraverso una tabella specifica, controllare se il punteggio totalizzato dà diritto ad un premio.

Le cartelle sono disponibili in diverse varianti a cui corrispondono differenti gradi di difficoltà. E’ possibile infatti scegliere tra 5 tipologie di biglietti: il più semplice è il biglietto Straight consigliato ai principianti, dove basta barrare i numeri e attendere che la fortuna faccia il proprio corso. Con il biglietto Combination invece è possibile eseguire delle combinazioni di numeri, mentre con il biglietto Split si possono giocare più partite insieme: con questa tipologia di cartella i costi sono maggiori ma aumentano le probabilità di vincita.

I biglietti che presentano una difficoltà più complessa prendono il nome di Way e King, con il primo è possibile fare scommesse multiple mentre con il secondo, oltre ai gruppi di numeri, si possono scegliere numeri singoli: la loro estrazione consente vincite sostanziose. Le regole, come puoi vedere tu stesso, sono molto semplici e non tutte le cartelle richiedono pratica. Prima di decidere dove giocare, il nostro consiglio è quello di dare un’occhiata al payout, che si differenzia a seconda dei Casinò: è chiaro che sarà più il payout è maggiore più è favorevole al giocatore.

Devi sapere inoltre, che alcune Sale premiano anche la scheda che non ha alcun numero coincidente: questo non deve sorprendere in quanto non indovinare nemmeno un numero sembra sia staticamente difficile, esattamente come indovinarli tutti e 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su